L’acqua è la fonte della vita

I produttori Gemma usano l’acqua con parsimonia.

L’acqua è una risorsa sempre più preziosa. In molti luoghi scarseggia o è contaminata. L’agricoltura biologica contribuisce in modo sostenibile a mantenere pulita l’acqua. Grazie alla rinuncia a pesticidi e concimi chimici di sintesi non vengono disperse sostanze tossiche nell’ambiente. L’allevamento è adeguato alle condizioni locali, così nell’acqua non vengono immessi nutrienti in eccesso. Il suolo rimane per quanto possibile coperto e viene coltivato in modo che l’acqua vi venga trattenuta e non evapori troppo in fretta. L’impiego nell’irrigazione è parsimonioso ed efficiente, soprattutto in zone secche. 

«Dal 2021 vi sono nuove direttive per una gestione delle risorse idriche sostenibile. Un tema fondamentale per l’agricoltura.»
Anna Lochmann, responsabile di progetto presso Bio Suisse

Ecco come l’approccio bio mantiene pulita l’acqua

L’agricoltura biologica rispetta le risorse naturali e le impiega in modo sostenibile. Per questo le aziende Bio Suisse utilizzano l’acqua in modo parsimonioso e mirato. I pesticidi chimici di sintesi e gli erbicidi sono vietati. L’impiego di prodotti fitosanitari biologici è regolato con chiarezza. Pertanto le sostanze nocive non penetrano nelle acque sotterranee e superficiali. Il numero di animali e quindi anche l’impiego di concimi organici è adeguato alle condizioni locali. I suoli sono per quanto possibile ovunque coperti e vengono minimamente dilavati delle sostanze nutritive. Così si limita anche l’erosione del terreno. E in zone particolarmente secche valgono regole ancora più severe per la protezione delle acque. 

Vantaggio comprovato
I vantaggi per l’acqua sono comprovati scientificamente. Il rapporto Thünen no 65 mostra ad esempio che le immissioni di sostanze critiche nell’acqua sono molto inferiori nel caso dell’agricoltura biologica rispetto a quella tradizionale. Nel 71 % dei confronti tra le due forme la gestione biologica fa registrare vantaggi chiari in termini di dilavamento di azoto e prodotti fitosanitari.

Le fragole dalla Spagna sono sostenibili per le risorse idriche?

Sì, perché le aziende Gemma in Spagna e in altre zone secche devono rispettare completamente le direttive di Bio Suisse. Nel caso dell’acqua, questo significa concretamente che l’azienda deve stilare un piano di gestione delle risorse idriche. 

 In esso vengono documentate provenienza e impiego dell’acqua, riducendo così al minimo i rischi e il consumo di acqua. Gli agricoltori impiegano sistemi di irrigazione efficienti e a basso consumo idrico, come l’irrigazione a goccia.

Le aziende Gemma possono impiegare solo acqua che si rigenera, cioè non la cosiddetta acqua fossile.

Naturalmente le aziende rispettano anche le leggi nazionali e regionali. Tutto ciò viene controllato ogni anno da uffici di controllo indipendenti.